Taormina Gourmet 2018, tra verticali e masterclass, lo cooking show dello chef Pietro D’Agostino

30 ottobre 2018

Al Taormina Gourmet 2018, tra verticali e masterclass, il cooking show dello chef Pietro D’Agostino con la giornalista di Cronache di Gusto  Clara Minissale

Sabato nella sala Belvedere del Diodoro Hotel “Profumo di mare, profumo di sale”

 

Dedicato alla sua terra, il cooking show dello chef Pietro  D’Agostino  che nel  corso  del Taormina gourmet ha giocato in casa, patron de La Capinera di Spisone, ha presentato il suo “profumo di mare, profumo sale”, un piatto a base di dentice condito con un paniere di ortaggi e spezie e piante che attraversano la Sicilia, dai pomodorini  di  Pachino ai capperi di Salina, ricamando alcuni sapori di stagione come olive verdi, miele di castagno con spolverate di zenzero, zafferano  e fiori eduli. oltre 100 i presenti, in un appassionato confronto tra materie prime e metodi cottura,  legati ai temi  della salute e della sostenibilità.

un ennesimo  successo la sesta edizione di Taormina Gourmet r con oltre 2 mila presenze nei tre giorni tra il 27 e il 29 ottobre. Insieme a centinaia di chef, produttori, ristoratori, ospiti che oggi rappresentano l’Italia nel mercato internazionale ha raccontato “tutto il buono del mondo”, riservando un posto speciale a “tutto il buono d’Italia”.

Pietro  D’agostino, inoltre, è stato premiato  assieme agli chef stellati della Sicilia al forum sponsorizzato da Intesa Sanpaolo organizzato nella sala convegni di palazzo  Duchi di Santo Stefano.

la ricetta ‘Profumo di mare profumo di sale’’ (X4 persone)
320 gr. dentice ‘’ filetto pulito ‘’, 
3 melanzane violetta
2 peperone misto colore
1 zucchina verde
1 costa sedano verde
10 gr capperi
20 gr olive verdi
10 gr pinoli
20 gr pomodorini datterini
1 cipolla rossa
2 dl aceto rosso 
100 gr zucchero
1 cucchiaio miele di carrubo o castagno
5 gr zenzero per sushi 
qualche foglia di basilico
sale e pepe qb.
olio EVO q.b.
fiori eduli 1 conf. ‘’ battaglia di fiori misti’’
nero di seppia 5 gr.
3 patate
polvere di zafferano 1 bustina
Procedimento:
Filettate il pesce, salate e pepate, passatelo in padella e finite in forno caldo.
Confezionate una buona caponata fatta a dadini piccoli in agrodolce.
Tagliate a dadi le melanzane priva di pelle, appassite in padella con olio miele e zenzero, passare al frullatore. Componente il piatto e decorate con i fiori e con il nero di seppia